Antonio Rezza all’Elfo Puccini

Il teatro di RezzaMastrella non è simile ad alcun altro, non si avvicina ad alcuna definizione, genere, aspettativa. Si ride, tanto, perché Rezza è uno straordinario interprete dell’assurdo e la sua comicità è dirompente, ma il suo è anche un teatro feroce, implacabile. Un umorismo tossico, che incalza, innervosisce, interroga.